La prima Banca Dati dell'Oggetto d'Arte e di Design

  • Noble and Private Collections
  • Arts Decoratifs
  • Design first
  • Top lot 2017
  • Lotto esempio
  • loto esempio n2
  • NTQ

Le porcellane del Conte Marino Nani Mocenigo in mostra a Ca’ Rezzonico


Posted on luglio 9th, by Teresa in Antiques Lover, Mostre e Fiere.

Le porcellane del Conte Marino Nani Mocenigo in mostra a Ca’ Rezzonico

Dal 14 giugno al 30 novembre a Venezia, Ca’ Rezzonico- il Museo del Settecento Veneziano ospiterà in mostra la collezione di porcellane appartenuta al conte Marino Nani Mocenigo, il quale aveva dedicato la sua vita a raccogliere i più preziosi manufatti di porcellana, con una passione tale da guadagnarsi presso i concittadini l’appellativo scherzoso di “conte cìcara” (conte tazzina).

Quando, nel 1936, Nino Barbantini presentò a Ca’ Rezzonico una mostra dedicata in special modo alle porcellane di Venezia e Nove, con il fine di documentare un versante poco noto della produzione artistica del Settecento veneziano, il più importante prestatore fu proprio il conte Mocenigo, che affiancò le opere della sua collezione a quelle provenienti dalle raccolte civiche di Venezia e da musei e privati di tutta Italia. Per la prima volta l’esposizione riunì oggetti delle manifatture Vezzi, Hewelcke, Cozzi, Antonibon, e riuscì a gettare una nuova luce sul valore dell’arte della porcellana.
Alla scomparsa del conte, sua moglie decise di rendere fruibile la ricca collezione esponendola in un piccolo e raffinato museo a Ca’ del Duca, assieme alla raccolta di arte orientale di un altro membro della famiglia, Hugues Le Gallais. Purtroppo questo museo non è più visitabile da lungo tempo ma, per desiderio della famiglia, le porcellane del duca tornano ad essere visibili nelle sale di Ca’ Rezzonico.

Si tratta di 338 pezzi provenienti dalle maggiori manifatture europee. Il nucleo più cospicuo, costituito da un centinaio di opere, è di manifattura veneta e comprende esemplari di Vezzi, due rare caffettiere di Hewelcke e molti dei gruppi figurati di Antonibon e di Cozzi, come il noto Geografo, probabilmente la più celebre tra le opere esposte.

 Inoltre, sono presenti pregevoli esemplari di Meissen: alcuni gruppi modellati da Johann Joachim Kändler e da Peter Reinicke, come Il Baciamano PolaccoLa Cinesina, Il Cacciatore, ed alcuni importanti servizi da tavola della prima metà del Settecento. Sempre di area germanica, una rarissima parte di servizio a cineserie realizzata a Vienna da Claudius Innocentius Du Paquier, e manufatti di Ludwigsburg, Frankenthal, Höchst, Berlino. La chiusura della selezione, curata  da Marcella Ansaldi, storica dell’arte e restauratrice ed Alberto Craievich, responsabile del museo di Ca’ Rezzonico, è affidata infine ad un cospicuo gruppo di tazze e piattini della manifattura imperiale di Vienna del periodo Sorgenthal, dai colori vibranti e dall’ornamentazione fantasiosa.
 
Le porcellane di Marino Nani Mocenigo
Venezia, Ca’ Rezzonico
14 giugno – 30 novembre 2014
clicca qui e vai al sito della mostra

 

 






page2


 
Login Database

Hai dimenticato la password?

×


 
Registrazione


I vantaggi di registrarsi:

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy ( D.Lgs. 196/03) e di prestare il libero consenso al trattamento dei dati personali. Trattamento dei dati personali

Desidero ricevere la newsletter

×