Il motore di ricerca per valutare acquistare vendere
oggetti di antiquariato modernariato e design

  • Novità
  • Abbonamento vetrina

Genova: il design è di casa da Boetto


Posted on ottobre 19th, by Marco in Aste in Evidenza.

Genova: il design è di casa da Boetto

Dopo il successo dell’appuntamento di aprile, con una percentuale media di venduto superiore al 65%, Boetto propone – nella sede di Genova – una nuova asta dedicata al design e alle arti decorative del Novecento.  Nel pomeriggio di lunedì 24 ottobre si terranno le due sessioni di ‘Design e arti decorative del Novecento’, mentre in serata saranno messi all’incanto i migliori pezzi del design nazionale in un’asta significativamente denominata ‘Selected – Un’asta di design italiano’.

Per chi, interessato ad acquistare, volesse prima conoscere le quotazioni di mercato, è a disposizione la Banca Dati NTQ, che raccoglie i risultati delle aste internazionali di antiquariato, design e collezionismo orientale, elaborandoli in uno strumento di ricerca agile ed efficace: clicca per saperne di più!

Tra i quasi 700 lotti complessivi che saranno battuti ritroviamo vetri di Murano, prodotti da Venini, Barovier & Toso, Fulvio Bianconi e Carlo Scarpa; ceramiche di Pietro Melandri, Giovanni Gariboldi, Guido Andlovitz, Antonia Campi e Sandro Vacchetti. Non mancano testimonianze dell’estro di Piero Fornasetti: un portaombrelli “Ombrelli” in lamiera serigrafata degli anni Settanta (lotto 147, stima 600 euro) e una serie di sei piatti in porcellana “Specialità milanesi” degli anni Sessanta (lotto 141, stima 600 euro).

Molto ben rappresentata è la vasta produzione di mobili e complementi d’arredo, dagli ultimi esiti dell’Art Deco negli anni Trenta allo stile più moderno degli anni Sessanta: in questa sezione spicca la console con specchiera e divanetto di Serafino Arrighi (1955, lotto 205, stima 4.500 euro).
I lotti che sono stati accuratamente selezionati per l’appuntamento serale, invece, sono la migliore espressione dell’incontro tra le grandi aziende italiane e i più affermati designers nazionali. Un esempio per tutti: il vaso “Oriente” di Ercole Barovier per Barovier & Toso (1960, lotto 601, stima 2.500 euro). Significativo è il nucleo di arredi disegnati da Franco Albini per Poggi: una libreria, un letto, un tavolo, due credenze (anni Cinquanta, lotti 612-616, stime 6.500, 1.500, 2.500, 2mila). A questi si aggiungono un grande lampadario di Oscar Torlasco per Lumi, prodotto in soli tre esemplari negli anni Sessanta (lotto 643, stima 14mila euro), oppure lampade e lampadari di Fontana Arte, tavoli e sedie di Osvaldo Borsani (mensola in collaborazione con Lucio Fontana, lotto 769, stima 5mila euro) e Gio Ponti (arredi per l’Hotel Parco dei Principi, lotti 677-678, stime 7-11mila euro).

 

Aste Boetto – Via G. Garibaldi, 3 – Genova
Lunedì 24 ottobre 2011, Design e Arti Decorative del Novecento: ore 14,30 (I sessione) e 17,30 (II sessione); Selected – Un’asta di design italiano: ore 21
Esposizione: dal 19 al 23 ottobre, dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 19 (no giovedì pomeriggio)
Telefono 010.25.41.314
Informazioni e catalogo on line sul sito Internet asteboetto.it







 
Login Database

Hai dimenticato la password?

×


 
Registrazione


I vantaggi di registrarsi:

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy ( D.Lgs. 196/03) e di prestare il libero consenso al trattamento dei dati personali. Trattamento dei dati personali

Desidero ricevere la newsletter

×