La prima Banca Dati dell'Oggetto d'Arte e di Design

  • Noble and Private Collections
  • Arts Decoratifs
  • Design first
  • Top lot 2017
  • Lotto esempio
  • loto esempio n2
  • NTQ

Cambi, nuova sede e aste inaugurali


Posted on novembre 25th, by Carolina Argentieri in Aste in Evidenza.

Cambi, nuova sede e aste inaugurali

Dopo aver inaugurato ad aprile 2012 in via del Senato, la prima sede milanese, la storica casa d’aste genovese Cambi, sposterà i sui uffici. Infatti 2 dicembre 2013 il quartier generale di Cambi si trasferirà  a Palazzo Serbelloni, storica residenza neoclassica in corso Venezia 16, dove aprirà le porte al pubblico anche un ufficio di consulenza per  richiedere perizie. Inoltre, in occasione delle vendite si terranno delle preview dei lotti e mostre temporanee di capolavori antichi e moderni, tappeti, gioielli e opere di arte orientale.
L’apertura della nuova sede di Cambi a Milano sarà celebrata con due vendite, in programma lunedì 2 dicembre 2013. La giornata inizierà alle ore 10.00, con un catalogo di Argenti, Orologi e Gioielli antichi e contemporanei, provenienti da affidamenti privati di Roma, Milano e Firenze.Tra questi si può segnalare la presenza di un diamante taglio brillante di ct 10,01 (stima € 60.000-80.000) e una collana composta da tre fili di perle naturali con fermezza in diamanti e zaffiri (stima € 20.000-30.000).

Nel pomeriggio la Palazzo Serbelloni Fine Selection , proporrà una premiére di opere selezionate proprio per celebrare la giornata inaugurale, con il meglio proveniente dai vari dipartimenti di Cambi Casa d’Aste. Tra le opere all’aste, questa splendida coppia di angeli in marmo bianco (XVI-XVII secolo italia del nord) I due angeli rappresentati nell’atto di incedere tenendosi le vesti e con lo sguardo volto a lato, sono caratterizzate dalla ricercatezza con cui sono stati resi i particolari del loro abbigliamento come le ricche vesti scollate e trattenute da spille a bottone come gli eleganti calzari che proteggono la parte bassa delle gambe ed i piedi. L’ispirazione ed un’eleganza quasi profana che distingue le due figure ne svela un retaggio tardo-manieristico antecedente ai modelli controriformistici e li colloca in una produzione a cavallo tra rinascimento e modo barocco che forse già sconfina negli inizi del XVII secolo ma ancora risente degli echi stilistici cinquecenteschi. L’asta, si caratterizzata per l’estrema varietà dei lotti presenta infatti un’ampia collezione di figure del Presepe napoletano, tra i pezzi più prestigiosi troviamo questa incredibile Giovane contadina che allatta, con bambino e cavallo, (Napoli, fine del XVIII/inizi del XIX secolo),una sezione di libri antichi, una collezione di maioliche liguri tra le quali questo Boccale di farmacia in maiolica, Italia settentrionale, seconda metà del XVII secolo con decorazione istoriata policroma di genere mitologico, cartiglio calligrafico centrale( altezza cm 23 ) a una di placche del XVIII secolo, e una sezione di tappeti a una preziosa selezione di sculture antiche.

Si segnala inoltre la splendida asta di arte cinese,  che avrà luogo invece  il 17 dicembre, dove saranno presentate importanti opere d’arte in bronzo, giada, corallo, legno e avorio.






page2


 
Login Database

Hai dimenticato la password?

×


 
Registrazione


I vantaggi di registrarsi:

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy ( D.Lgs. 196/03) e di prestare il libero consenso al trattamento dei dati personali. Trattamento dei dati personali

Desidero ricevere la newsletter

×