La prima Banca Dati dell'Oggetto d'Arte e di Design

  • Noble and Private Collections
  • Arts Decoratifs
  • Design first
  • Top lot 2017
  • Lotto esempio
  • loto esempio n2
  • NTQ

Arredi e oggetti d’arte da Pandolfini


Posted on ottobre 14th, by riccardo in Aste in Evidenza, cataloghi.

Arredi e oggetti d’arte da Pandolfini

Il 16 ottobre 2013,  a Firenze, nella Casa d’Aste Pandolfini a Palazzo Ramirez-Montalvo, si svolgerà in due sessioni l’importante asta Mobili ed Arredi Antichi e oggetti d’arte, che annovera nel catalogo una grande quantità di opere sorprendentemente eterogenee. Il catologo completo è disponibile naturalmente su NTQ.

Ad aprire l’incanto sarà un notevole numero di statuette zoomorfe di bronzo, di varia provenienza, prevalentemente italiana e fiamminga: tori e caproni rampanti o statici su base quasi sempre di marmo, fra cui spicca per la raffinatezza della fattura, la scultura di Scuola fiamminga, risalente al  XVII secolo, in bronzo dorato, cm 15×1, su base di marmo nero, rappresentante un toro rampante.

La stima di quest’opera si aggira tra i 2.500 e i 3.000 euro.


All’asta anche svariati tappeti persiani e caucasici e una serie di maiolichecon pezzi provenienti da tutta Europa, chericoprono un periodo di tempo compreso tra il XV e il IXX secolo. Splendido esempio è l’ Albarello,  risalente alla metà sec. XV, in maiolica a disegno cufico blu, e con un’altezza cm 29.Affianco alla ricchissima varietà di opere occidentali, una parte dell’asta è dedicata all’arte orientale, in particolare cinese e giapponese. Una dei pezzi più belli in vendita riguardanti questo settore, è la di Coppia di candelabri, risalenti al  XIX secolo, con fusto in porcellana Imari modellata a figura di dignitari giapponesi elegantemente vestiti, con la testa adornata da un piccolo copricapo in bronzo dorato, base in bronzo dorato poggiante su quattro piedini a boccioli di fiori, due bracci realizzati come tralci di fiori, altezza cm 46, la stima si aggira tra i 15.000 e i 20.000 euro. 

Ma forse il lotto più prestigioso messa all’asta in questa occasione è la coppia  dei Comodini Barberini.

 

Si tratta di due comodini (Roma, metà sec. XVIII) in palissandro con applicazioni in bronzo e rame dorato, piano sagomato in marmo verde antico profilato in bronzo dorato, fronte e fianchi mossi, due cassetti, piccola pendaglina sagomata frontale e laterale, eleganti gambe sinuose con scarpette in bronzo dorato modellate a zoccolo equino.

I comodini sono impiallacciati in palissandro con rifiniture in bronzo e rame dorati; piani impiallacciati di verde antico. Retti da piedi con guaine metalliche a zampa caprina che si prolungano in listelli lungo le zampe anteriori accompagnando il fluire dei sostegni nella cintura frontale, dalla linea spezzata con un lieve grembiule. Il corpo ha due cassetti accomunati in un unico riquadro profilato così come le specchiature delle fiancate.

Le applicazioni metalliche sugli spigoli rettilinei della fronte sono foggiate a mo’ di cartocci e volute. Fra le zampe è posto un pannello ruotante, sagomato e impiallacciato in palissandro, che rovesciato poggia su due volute fungendo da inginocchiatoio foderato di stoffa e imbottito. Il piano è impiallacciato in verde antico con un regolo metallico che ne accompagna il profilo superiore.

Dimensioni: cm 87 x 64 x 40 e cm 87 x 59 x 39
Roma metà del XVIII secolo.  La stima dei due mobili è tra gli 80.000 e i 100.000 euro.

 

ESPOSIZIONE

FIRENZE
da sabato 5 a lunedì 14 ottobre 2013
orario 10.00 – 13.00 / 14.00 – 19.00
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
info@pandolfini.it

 

 






page2


 
Login Database

Hai dimenticato la password?

×


 
Registrazione


I vantaggi di registrarsi:

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy ( D.Lgs. 196/03) e di prestare il libero consenso al trattamento dei dati personali. Trattamento dei dati personali

Desidero ricevere la newsletter

×